Blog

Ha chiuso i battenti lo scorso 22 aprile l’ultima edizione della Milano Design Week, punto di riferimento per il settore dell’arredo e del design in Italia a partire dalla prima edizione del Salone Internazionale del Mobile, tenutasi nel 1961.

Come sempre, se quello che accade in Fiera a Rho è da anni solo la parte più istituzionalizzata dell’evento, è stato il Fuorisalone ad aver rappresentato il cuore pulsante della città durante la settimana del design milanese, con una ricchissima e caleidoscopica offerta di eventi, performance ed esperienze, tutte da vivere e gustare, come quelle organizzate da Record è Cucine all’interno del suo flagship store in Via Pontaccio 3, nel cuore del Brera Design District.

Il Fuorisalone è infatti per noi da sempre una grandissima occasione per offrire a tutti i nostri partner e amici un momento di incontro reale, una piattaforma di comunicazione in cui poter non soltanto presentare al mondo i nostri progetti e le loro evoluzioni ma anche far sentire i nostri ospiti come a casa, nel caldo abbraccio offerto dalle nostre cucine: sempre raffinate e sempre italiane, nel gusto e nel design.

Chi ci è venuto a trovare avrà sicuramente capito la portata dei nostri nuovi progetti, che mai come quest’anno ci hanno permesso di rendere ancora più esplicite la passione e l’autenticità che mettiamo alle spalle di ciascuno dei nostri lavori, tutti caratterizzati da una ricerca senza precedenti di materiali, funzionalità e forme innovative. Caratteristiche, queste, che a pieno titolo ci permettono di classificare le nostre collezioni come veri e propri oggetti di design dall’esclusività più spiccata e fantasiosa che mai.

E’ questo che volevamo esprimere con Icon, il nuovo progetto in vetrina – nonché quello ad aver ricevuto maggiori consensi tra i designer e gli architetti presenti, con la sua filosofia di cucina in movimento e metamorfosi, innovativa come non mai nella sua versatile modularità progettata per trasportare chi la vive in un contesto di grande comfort, aperto alla sfera del gusto tipica della cucina ma anche a quella dell’eleganza e della bellezza tipica delle aree living. Icon nasce da una ricerca accurata dei materiali utilizzati, che sono pensati per offrire a questa linea tre diverse personalità: il laccato effetto metallo per gli esterni, pietra e legno per gli interni. Si tratta di una cucina in continua evoluzione, contraddistinta non solo da una grande selezione dei materiali ma anche da una grande ricchezza compositiva, merito delle configurazioni di utilizzo che la caratterizzano: se aperti, ecco rivelare eleganti e funzionali ambienti cucina, rispettivamente per la cottura, il lavaggio e il contenimento. Se chiusi, ritornano le suggestioni ordinate e sofisticate tipiche dei living più sofisticati, iconici.

Be a voice, not an echo: è questo il concept alla base del progetto The Cut, che in occasione del nostro Fuorisalone ha acquisito una nuova voce con la presentazione in anteprima del nuovo catalogo The Cut Sense, emblema assoluto della vera anima delle cucine di alto design realizzate in collaborazione con Alessandro Isola. Il motivo sta nella incredibile trasversalità di questo progetto, che grazie alla sua originalissima componibilità si apre ad una progettualità infinita che anche quest’anno si caratterizza per nuove ed esclusive finiture, abbinamenti materici del tutto originali e tante soluzioni innovative. Con il nuovo catalogo presentato in esclusiva alla Design Week, The Cut amplia le proprie proposte raggiungendo una trasversalità senza precedenti. Tutto parte da un sentito omaggio alla cucina tradizionale ed il primo stile presentato è chiamato Tradizionale proprio per questo. Nonostante tutto, la tradizione viene qui reinterpretata con tocchi moderni sugli elementi peculiari, dalla classica anta a telaio, alle modanature per incorniciare i pensili a vetrina ai lavandini monoblocco in marmo, molto sofisticati. Il viaggio di The Cut Sense continua con Essenziale, dove linearità e pulizia si abbracciano per regalare una cucina caratterizzata da un minimalismo super raffinato, dall’elegante taglio diamantato del piano snack alla sapiente combinazione di ante lisce e a telaio, elementi di design che si adattano alla perfezione a diversi stili e contesti abitativi. Completa la nuova visione di The Cut Industriale, lo stile arricchito da contaminazioni urbane e metropolitane, fra configurazioni a isola con strutture in metallo e ripiani, quasi banchi da lavoro, e colonne a tutta altezza in legno.

Un’altra new entry del nostro Fuorisalone è stata Minima, l’anta di spessore 12 mm, che tra le novità di Record è Cucine alla Milano Design Week è stato sicuramente il prodotto ad aver raggiunto maggiori riscontri positivi all’estero con la sua estrema leggerezza e la sua eleganza senza tempo. Una leggiadria che non passa mai di moda.

Ego, il completamento del nostro progetto espositivo per The Cut al Fuorisalone, si è confermato un prodotto di elevatissimo design, contraddistinto da un concept dal grande impatto estetico e funzionale in cui la nuova scocca e il nuovo legno, apprezzatissimi, sono stati la conferma della bontà delle scelte fatte in fase di progettazione. Perché è questo quello che Ego esprime nella sua innovativa modularità, che con la nuova composizione a penisola del banco in olmo spazzolato ha rappresentato un felicissimo esempio di avanguardia e sperimentazione, bellezza e originalità.

A sostegno di questo, la collaborazione con la vulcanica cucina dello chef Renato Bosco per l’evento di venerdì sera è stata la ciliegina sulla torta di un’esperienza unica pensata soprattutto per i nostri ospiti e per i loro palati. Il nostro Appuntamento con il gusto, uno degli eventi più riusciti della kermesse, ha infatti visto la cucina Ego protagonista dell’arte tutta gourmet del pizza-ricercatore veronese e del suo Saporè, che per lo show-cooking all’interno del nostro flagship store di Via Pontaccio ha regalato ai nostri ospiti un menù esclusivo, contraddistinto dalle celebri creazioni delle Officine della Pizza (MozzarelladiPane®, PizzaCrunch®, PizzaDoppioCrunch® e Pane con PastaMadreViva), tutte all’insegna di una accurata selezione di ingredienti stagionali, a km 0, scelti tra le eccellenze DOP, IGP e Slow Food italiane.  Design delle forme in cucina, italianità pura, qualità da toccare e da gustare: è questo ciò che ha sancito la collaborazione tra noi e le Officine Saporè, che grazie ad uno show-cooking indimenticabile hanno saputo donare valore aggiunto all’emozione fornendoci uno strumento unico per instaurare un dialogo autentico con il cliente e rendere la sua esperienza di viaggio nelle nostre cucine veramente custom.

La cucina come tempio delle emozioni: questo è stato il nostro Fuorisalone 2018. Non vediamo l’ora che arrivi l’anno prossimo.

Vi aspettiamo sempre in Via Pontaccio 3, Milano, per la prossima edizione, dal 9 al 14 aprile 2019. Stay tuned!

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.